Chat with us, powered by LiveChat

10 cose che potresti non sapere ancora sulle culture turche.

  1. La maggior parte dei turchi non aveva nomi di famiglia fino al 1934.

Fino all’introduzione della Legge sui nomi di famiglia nel 1934, come parte delle riforme di Atatàrk, la maggior parte dei turchi musulmani non aveva il cognome. La legge obbliga tutti i cittadini turchi ad adottare un cognome ufficiale. A tal fine, i turchi maschi usavano il nome del padre seguito da-O’lu (“Figlio di”), o un soprannome di famiglia, prima del loro nome (ad esempio Mustafa-O’o’lu Mehmet, K’selerin Hasan) prima del tempo moderno. I turchi che discendevano da una casa regnante usavano-zade (“discendente nella linea maschile”) (ad es. Sami Pazazade Mehmet Bey)

 

  1. La Turchia è stato uno dei primi paesi a dare alle donne il diritto di voto.

In Turchia, le donne vinsero il diritto di voto alle elezioni comunali il 20 marzo 1930. La Turchia sta tenendo le prime elezioni con cui le donne possono votare.

  1. Non tutto l’Islam in Turchia è lo stesso.

L’Islam è la religione con la più grande comunità di seguaci del paese, dove la maggior parte della popolazione è nominalmente musulmana, da cui più di 72 appartiene al ramo sunnita dell’Islam. Più di 25 della popolazione è sciita Alevi. C’è anche una piccola comunità Bektashi appartenente ad un ordine sufi dell’Islam che è indigeno della Turchia.

 

  1. La Turchia è laica e democratica.

Nel 1923, la Repubblica di Turchia è stata formata che ha segnato l’inizio di un enorme cambiamento nel paese. La Turchia divenne una repubblica laica e prese importanti cambiamenti nella politica, rendendolo l’unico paese mousseline al mondo che è laico e democratico.

  1. La Turchia è responsabile di 80 delle esportazioni di nocciole nel mondo.

 

  1. Ankara è la capitale della Turchia-non Istanbul.

Divenne così nel 1923 dopo la guerra d’indipendenza. Ankara (storicamente conosciuta con i nomi Ancyra e Angora) è la capitale della Turchia e la seconda città più grande del paese (la più grande è Istanbul).

 

  1. Il Grand Bazaar di Istanbul ha 64 strade, più di 4000 negozi e più di 25.000 dipendenti.

 

Forse utile sapere un po ‘di Lira turca Se si sta andando in vacanza in Turchia.

 

  1. La prima chiesa cristiana mai costruita dall’uomo fu ad Antiochia, in Turchia.

La grotta Chiesa di St. Peter è una vecchia chiesa rupestre con una facciata in pietra, appena fuori Antiochia (moderna Antakya), Turchia.

Si presume generalmente che questa grotta sia stata scavata dallo stesso apostolo Pietro come un luogo in cui la prima comunità cristiana di Antiochia si incontrò e fu quindi la prima chiesa cristiana.

  1. Babbo Natale (Sinterklaas) è nato a Patara, Turchia.

Nikolaos di Myra, era uno storico santo cristiano del IV secolo e vescovo greco di Myra in Lycia. A causa delle molte meraviglie attribuite alla sua intercessione, è anche conosciuto come Nikolaos de Wonderwerker (Nikolaos ho Thaumaturgos). Aveva la reputazione di fare regali segreti, come metterli nei panni di coloro che li camminavano davanti a lui, e divenne il modello per Babbo Natale.

 

  1. L’alfabeto turco non contiene “X” o “Q”

Ma invece ha altre lettere, come il segno senza punteggio “z”. L’alfabeto turco è un alfabeto latino che viene utilizzato per scrivere la lingua turca, composto da 29 lettere, sette delle quali (Sezione, I, I, io, z, z e z) sono state modificate dai loro originali latini per le esigenze fonetiche della lingua.

This post is also available in: Nederlands (Olandese) English (Inglese) Türkçe (Turco) Deutsch (Tedesco) Français (Francese) Magyar (Ungherese) Español (Spagnolo)